Quarta edizione del Firenze Combat Day ottimamente organizzata dagli amici della Pro Fighting Firenze,  ricchissima di match sia a contatto pieno che a contatto leggero.

La Pro Fighting Prato schierava oltre 15 atleti divisi tra Light e Ko e come le altre volte, i successi non sono mancati sia sul tatami che sul ring; segnaliamo tra queste una bella vittoria di Brunetto (Alan Team) e un orgoglioso pari di Mamin Aidara (Team Fei)

Entrando nello specifico, questo galà doveva segnare l'esordio del nostro Team per i match a contatto pieno, purtroppo la mancanza di avversari del giusto peso ed il forfait pochi giorni prima dell'avversario del nostro unico ragazzo abbinato hanno fatto si che tale esordio sia rimandato, speriamo a brevissimo...magari già ai prossimi Campionati Regionali previsti per il week end del 13 dicembre.

Il primo a scendere sul tatami è Lorenzo Biscardi -50kg (k1light); l'emozione lo tradisce e rimane bloccato per tutta la prima frazione. Nonostante un orgoglioso secondo round, il suo avversario (Novello - Siam Gym Pistoia) ha già in cassaforte il risultato e giustamente viene proclamato vincitore.

Paolo Tresca (k1light) incrocia i guanti con Sesto Terrazzini del Team Marceddu ; match mai in discussione nonostante Terrazzini dimostri buona tecnica, come tutti gli Allievi del M° Marceddu.

Paolo si aggiudica entrambe le riprese e incassa il risultato positivo.

Nicola Trenti Colanzi, ancora deluso dal tardivo forfait del suo avversario per il Contatto Pieno sale carichissimo sul tatami, opposto a Niccolo' Tursini del Team Marceddu

Bell'incontro di Muay Thai a contatto leggero, una condotta "serena" degli arbitri permette agli Atleti di esprimersi al meglio, Nicola vince grazie ad una migliore tecnica e preparazione atletica ma è giusto fare i complimenti al suo avversario.

Assieme agli organizzatori viene deciso di far disputare un secondo match a Nicola, che lo vede questa volta opposto a Sesto Terrazzini, l'Atleta che aveva incrociato i guanti con il nostro Tresca .

Il match si conclude dopo un minuto della prima frazione; un circolare sx al costato da parte di Nicola costringe all'abbandono l'atleta del Team Marceddu, anche a causa (crediamo) di un dolore pre-esistente o causato dai colpi del primo match.

Discreta rappresentanza del Team Sparta anche sugli spalti, seppur in numero minore rispetto alle altre volte; è fondamentale per lo spirito di Gruppo che i nostri ragazzi vengano sostenuti dal resto del Corso, ci auguriamo quindi che le prossime volte il séguito sia in linea con le "belle bande" fatte vedere gli scorsi anni per i palazzetti di tutta la Toscana e non solo.